Arte

Bartolomeo Ammannati

Bartolomeo Ammannati
Nasce a Settignano il 18 giugno 1511
Muore a Firenze il 13 aprile 1592

Bartolomeo Ammannati è stato scultore e architetto italiano.

A lui si deve la trasformazione di Palazzo Pitti a Firenze con una versione pienamente toscana e fiorentina dei nuovi orientamenti del gusto.
Nel cortile, infatti, il tema del bugnato rustico continuo, già presente nella facciata e tradizionale per Firenze , viene preso e arricchito di suggerimenti pittoreschi tipicamente manieristici (il bugnato è un paramento murario esterno di un edificio, costituito da pietre sporgenti lavorate, dette "bugne").

Ancora dell'Ammannati è il ponte di Santa Trinita sempre a Firenze, fatto barbaramente saltare in aria dai Tedeschi in fuga nell'ultima guerra mondiale.
E' interessante sapere che nel minuziosissimo lavoro di ricostruzione del ponte è stato usato lo stesso materiale che a suo tempo Ammannati ebbe a disposizione (pietra delle cave di Boboli, lavorata a mano e a "occhio"), escludendo accorgimenti di una tecnica  
più avanzata.

Altra opera dell'Ammannati è la statua del Nettuno che sovrasta l'omonima fontana in Piazza della Signoria a Firenze.
Venne realizzata con marmo bianco di Carrara e da lì l'appellativo di "Biancone".


(un grande ringraziamento a Giacomo Di Dio per la paziente ricerca)

tag

location

    Torna all'elenco

    Leggi anche
    Rubriche

    Copyright© by Itinerari in Toscana | P.iva 01776560979 | Web www.itinerarintoscana.it | Email staff@itinerarintoscana.it