Eventi
Eventi

Colloqui. Finte nature. Una nuova scena artistica Toscana

Dal 21/09/2013 al 17/11/2013

Mostra collettiva a cura di Giacomo Bazzani

Filippo Basetti, Lisa Batacchi, Francesca Catastini, Federico Cavallini, Vittorio Cavallini, Leone Contini, Michele Dantini, Federico Gori, Filippo Manzini, Silvia Noferi, Olga Pavlenko, Maria Pecchioli, Massimo Ricciardo, Eva Sauer, Trial Version, Justin Randolph Thompson, Enrico Vezzi.

Diciassette artisti e gruppi raccontano con opere inedite una nuova scena artistica toscana. Decostruendo i miti del nostro tempo - le finte nature -, gli artisti testimoniano un nuovo approccio all’opera ed al suo contesto. La mostra, articolata in 4 sezioni/miti del nostro tempo (economia, pubblico, luogo, legami), occuperà gli spazi del Museo di arte contemporanea e del Novecento (Mac,n) e della città di Monsummano Terme con installazioni, performance e progetti partecipativi.

“Colloqui” si pone quale strumento di sviluppo e valorizzazione del patrimonio culturale del Museo di arte contemporanea e del Novecento e del territorio circostante, attraverso mostre e incontri.

Opere pensate per la città di Monsummano coinvolgono tutti gli spazi del Mac,n ed alcuni spazi del centro cittadino con installazioni, sculture, video, performance e dipinti. Gli artisti toscani hanno lavorato a stretto contatto con la città e le istituzioni realizzando anche opere partecipative ed ambientali. Come quella realizzata da Lisa Batacchi che ha invitato i cittadini a momenti conviviali, durante i quali hanno realizzato ritratti reciproci, senza mai abbassare gli occhi sul foglio. Ne risulta una città fatta di legami effimeri eppure intensi e partecipati. Intensi come i legami che vivono ma nascondono le famiglie ritratte negli scatti fotografici di Francesca Catastini, che ritrae le famiglie di Monsummano nei luoghi loro familiari, lasciando che le persone si mettano in posa, e partecipando lei stessa nella messa in scena familiare. Alcuni di questi ritratti di famiglie di Monsummano saranno esposti in mostra. Trial Version, Leone Contini e Massimo Ricciardo riattivano invece spazi dismessi del commercio nel centro cittadino a seguito della crisi economica, per farne luoghi per la progettazione di un nuovo futuro. Se ogni tempo vive dei suoi miti, che sono necessari per creare una storia comune, quando diventano ‘fatti naturali’ acquistano una propria autonomia ed un proprio potere. Ciò che prima appariva fatto dagli uomini, e quindi modificabile, appare poi ‘scontato’ e stabile... Mettendo in discussione questi 'miti del nostro tempo', gli artisti in mostra descrivono una forma contemporanea del fare arte, che non si ferma alle distinzioni di materiali o tecniche, nè alle distinzioni disciplinari, ma utilizza tutti i linguaggi per parlare al proprio tempo ed ai propri spettatori.

Le opere in mostra raccontano una natura messa in scena, finta ma vera, reale perché costruita, ma autentica, in quanto vissuta.

Eventi collegati:
26 ottobre 2013, ore 16.00
Come se lo facessimo noi. Dialoghi tra arte e sociologia intorno al pensiero di Bruno Latour
Partecipano gli artisti della mostra Finte nature e i membri del seminario sul pensiero di Bruno Latour attivo presso il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università di Firenze coordinato dal Prof. Marco Bontempi.


Orario:
lunedì, giovedì, venerdì 15.30 - 18.30 (ora solare) 16.00 - 19.00 (ora legale); mercoledì 9.30 - 12.30
sabato e domenica 9.30 - 12.30 /15.30 - 18.30 (ora solare) 16.00 - 19.00 (ora legale)
Chiuso il martedì


Foto: Francesca Catastini, Family Feeling, 2013

tag

zone

organizzato da

Museo di Arte Contemporanea e del '900

Via Gragnano, 349
51015 Monsummano Terme (PT)
Telefono: +39 (0)572 952140

www.macn.it

museoarte@comune.monsummano-terme.pt.it

location

    approfondimenti

    Come se lo facessimo noi

    Torna all'elenco

    Eventi

    Copyright© by Itinerari in Toscana | P.iva 01776560979 | Web www.itinerarintoscana.it | Email staff@itinerarintoscana.it