Eventi
Eventi
  • LA TORRE D'AVORIO

La torre d'avorio

Dal 04/03/2014 al 06/03/2014

La Stagione di Prosa 2013/2014 al Teatro del Giglio di Lucca

LA TORRE D'AVORIO

di Ronald Harwood

Regia Luca Zingaretti
Con Luca Zingaretti, Massimo de Francovich e con Peppino Mazzotta, Gianluigi Fogacci, Francesca Ciocchetti, Caterina Gramaglia
Zocotoco

Luca Zingaretti torna al teatro, interprete e regista di un testo che pone al centro il tema della libertà dell’artista. Accanto a lui un altro grande protagonista della scena teatrale e cinematografica italiana, Massimo De Francovich.

Berlino 1946. Gli Alleati vogliono regolare i conti con i sostenitori del regime nazista, e c’è fame di prede illustri. Anche il direttore d’orchestra Wilhelm Furtwängler, artista venerato e affascinante, sempre considerato super partes dai suoi compatrioti, viene convocato per indagini.  Furtwängler non era stato nazista e anzi aveva sempre cercato di sottrarsi ad esibizioni ufficiali: aveva comunque continuato a lavorare in patria, con la convinzione che la fiaccola dell’arte dovesse essere tenuta alta e accesa e che in questo non ci fossero connotazioni politiche.  Ma i vincitori fanno indagare su di lui il maggiore Arnold, un uomo dell’esercito immune al suo fascino: odia la musica classica, da civile è sospettoso agente di assicurazioni, un americano convinto che tutti gli uomini siano uguali nei diritti, ma anche nelle responsabilità.  Ronald Harwood – l’autore del testo - è contemporaneamente ebreo, appassionato di musica (ha scritto una commedia su Mahler, un romanzo su César Franck, la sceneggiatura del film “Il Pianista” di Roman Polanski) e sudafricano: in grado quindi sia di guardare il contegno di Furtwängler con gli occhi critici di una delle vittime, sia la tracotanza del filisteo maggiore Arnold con quelli di qualcuno per cui l’arte sia un bene supremo e irrinunciabile. Lo scontro tra due avversari così diversi e così poco disposti a capirsi – soprattutto, ciascuno dei quali è convinto delle proprie ragioni – offre teatralmente quello che nella boxe è considerato il match ideale, tra il picchiatore e lo schermidore.

La commedia debuttò a Londra nel 1995 per la regia di Harold Pinter, e fu ripresa a New York e in molte altre città. Il titolo originale, “Taking sides”, significa letteralmente “Schierarsi”: non un gran che in italiano, meglio comunque di quello appioppato al film di Istvan Szabò del 2001 (con Harvey Keitel e Stellan Skarsgård, “A torto o a ragione”). Proponendo di renderlo come “La torre d’avorio” si è voluto alludere alla condizione di orgoglioso isolamento che l’artista crede, forse a torto, di potersi permettere sempre.

(da Masolino D’Amico)

ore 21.00

tag

zone

organizzato da

Teatro del Giglio

Piazza del Giglio, 13/15
55100 Lucca (LU)
Telefono: 0583 465352

www.teatrodelgiglio.it

info@teatrodelgiglio.it

location

    Galleria Fotografica

    • LA TORRE D'AVORIO

    Torna all'elenco

    Eventi

    Copyright© by Itinerari in Toscana | P.iva 01776560979 | Web www.itinerarintoscana.it | Email staff@itinerarintoscana.it