Cenni storici
Cenni storici

Storia di Lucca

Secondo alcuni storici Lucca (il vecchio nome romano è "Luca") nacque come insediamento ligure.
Altri studiosi ritengono che l'origine sia etrusca.

Dal 180 a.C. si sviluppa come città romana.
Nel VI secolo Lucca diviene la capitale del ducato longobardo della Tuscia.
Nel XII secolo si sviluppa come Comune e poi Repubblica.

Lucca contiene ancora intatte tante delle caratteristiche tipiche dei tempi lontani che ne hanno influenzato la crescita e la storia:
- l'anfiteatro, che conserva ancora la caratteristica forma di piazza ellittica chiusa
- il foro, situato nell'attuale piazza San Michele dominato dall'omonima chiesa romanica, con forti richiami al mondo classico in molti componenti architettonici.
- le vie del centro storico, che riflettono l'ortogonalità dell'insediamento romano, la traccia romana più evidente

All'epoca romana risale anche la prima cinta muraria, che delimitava un'area quadrata nella quale, durante il corso dei secoli, si sono costituiti il centro del potere politico (attuale Palazzo Ducale) e il centro religioso.

Subì la dominazione dei Goti nel '400 e dei Bizantini nel '500.
Lucca fu una delle più iportanti capitali del regno longobardo.

Alla cadura del dominio longobardo ebbe inizio il dominio carolingio (a seguito della sconfitta dei duchi di Lucca per mano di Carlo Magno).
Durante questo periodo la città si sviluppò grazie alle attività commerciali e alla produzione tessile che fu l'inizio della crescita economica lucchese e, grazie all'avvio della manifattura della seta, Lucca si impose con vigore sui mercati europei.

Lucca è una delle città più importanti del Medioevo italiano.

Nel 1370 Lucca si dette un governo repubblicano e rimase una repubblica indipendente fino al 1799 anno della sua definitiva caduta a opera degli Austriaci.

Dante Alighieri spese molti dei suoi anni in esilio a Lucca.

tag

location

    Torna all'elenco

    Leggi anche
    Territorio

    Copyright© by Itinerari in Toscana | P.iva 01776560979 | Web www.itinerarintoscana.it | Email staff@itinerarintoscana.it