Fauna

Agnello

La Toscana è una delle regioni d'Italia nelle quali si consuma un gran numero di agnelli (specialmente durante il periodo di Pasqua). L'agnello è del resto l'animale sacrificale per eccellenza nelle culture che si affacciano sul Mediterraneo.

L'agnello viene infatti allevato principalmente per la sua carne (solo una parte viene infatti allevata per essere destinata alla riproduzione).

Appartiene alla famiglia dei bovidi, genere Ovis (Ovis aries, le pecore - dal latino "pecus" ossia "bestiame di piccolo taglio").
La femmina è detta pecora, il maschio ariete o montone.
Il piccolo, fino ad un anno di età, è chiamato "agnello".

E' un animale addomesticato di antica origine, presente oramai in tutti i continenti. Generalmente vive in greggi.
La sua carne ha un sapore e odore caratteristico e particolare, soprattutto se l'agnello è molto giovane e di media costituzione.
In molte zone dell'Italia centrale l'agnello da latte, cioè con poco più di un mese di vita, da molti preferito per la carne tenera, è chiamato abbacchio.

Il latte di pecora come bevanda è molto meno diffuso di quello di bovino, ma è ampiamente impiegato nell'industria casearia per la produzione di formaggio pecorino e ricotta.

 

 

tag

Torna all'elenco

Leggi anche
Territorio

Copyright© by Itinerari in Toscana | P.iva 01776560979 | Web www.itinerarintoscana.it | Email staff@itinerarintoscana.it