Attualita
Attualita

Trattamento Sanitario Obbligatorio per una intera famiglia

PRATO - 03/08/2014

Un'intera famiglia di origini albanesi residente a Prato è finita in ospedale per un trattamento sanitario obbligatorio.

I genitori sostengono che in casa loro c'è il demonio che provoca ferite, bruciature e ecchimosi alle braccia delle figlie.
E denunciano la triste scoperta alla parrocchia e ai Carabinieri.

Le figlie (pare) per liberarsi dal male compiono atti di autolesionismo (al vaglio delle ipotesi se anche i genitori siano responsabili di questi segni e lesioni).

La storia viene alla luce quando una delle giovani finisce al pronto soccorso per le ferite alle braccia e racconta del diavolo.
I carabinieri si recano dunque nella casa della famiglia albanese trovando tutti assolutamente convinti della presenza di Satana e in stato di esaltazione ed agitazione.

Viene dunque chiesto il TSO (trattamento sanitario obbligatorio) sia per le ragazze che per i due genitori.
Il terzo figlio (15 anni, anche lui con ferite alle braccia) viene affidato ad una struttura di Firenze che si occupa di minori.

Del caso si occuperanno ora i servizi sociali e i servizi psichiatrici pratesi.

La famiglia in passato si era anche sottoposta ad esorcismi. Proprio il parroco, dopo aver impartito una benedizione e vista l'insistenza, si era recato a casa loro con un esorcista per un rito, rito che poi è ripetuto anche altre due volte in chiesa.

tag

location

    Torna all'elenco

    Copyright© by Itinerari in Toscana | P.iva 01776560979 | Web www.itinerarintoscana.it | Email staff@itinerarintoscana.it