Arte
  • Saliera
    Perseo Benvenuto Cellini
    Perseo Cellini
  • Perseo
    Benvenuto Cellini ritratto

Benvenuto Cellini

Benvenuto Cellini
Nasce a Firenze il 3 novembre 1500
Muore a Firenze il 13 febbraio 1571

Benvenuto Cellini è stato un importante scultore, orafo e cesellatore italiano.

Uomo di grande cultura, vivace, spregiudicato, con una vita sessuale equivoca, ebbe, per il suo carattere violento, molti problemi con la giustizia.

Come orafo fu creatore di gioielli e medaglie.

Dopo avere arricchito di nuove preziosità la sua vena estrosa, a contatto col manierismo francese, fu al servizio di Francsco I.
Di quel periodo (1540) la sua famosa saliera eseguita in oro (capolavoro rinascimentale), nella quale si addensano musi di leoni e di cani, pesci e tridenti, mostri marini e alghe con pittorica vibrazione che fanno da giaciglio alle figure di Nettuno e di Venere.
La saliera venne rubata nel 2003 dal museo di Vienna (dove era custodita) e fu recuperata dalla polizia nel 2006. I ladri avevano chiesto  un riscatto di 10 milioni di euro.
Oggi la saliera è assicurata 50 milioni di euro.

La sua abilità, nel campo scultoreo, gli permise di ottenere risultati di notevole eleganza e levigatezza.
A Firenze nel 1545 scolpì il "Perseo", una delle espressioni più tipiche ed importanti del nuovo manierismo plastico, un vero e proprio capoloavoro.
Alla base di quest'opera il bassorilievo rappresentante Perseo che libera Andromaca (Loggia dei Lanzi - Firenze).

Altre opere  sono conservate nel Museo Nazionale del Bargello di Firenze.

Fu sepolto nella Chiesa della Santissima Annunziata a Firenze.


(un grande ringraziamento a Giacomo Di Dio per la paziente ricerca)

tag

location

    Galleria Fotografica

    • Saliera
    • Perseo Benvenuto Cellini
    • Perseo Cellini
    • Perseo
    • Benvenuto Cellini ritratto

    Torna all'elenco

    Copyright© by Itinerari in Toscana | P.iva 01776560979 | Web www.itinerarintoscana.it | Email staff@itinerarintoscana.it