Arte
  • Orazio Gentileschi - San Francesco sorretto da un angelo
    Orazio Gentileschi - Suonatrice di liuto
    Orazio Gentilesci - Giuditta e la schiava con la testa di Oloferne

Orazio Gentileschi

Orazio Gentileschi
Nasce a Pisa il 09 luglio 1563
Muore a Londra nel 1639

Orazio Gentileschi (Gentileschi era il nome materno - il padre, orefice, si chiamava Giovan Battista Lomi) è stato un pittore italiano dell'arte barocca ("Barocco" è il termine che viene attribuito al periodo del seicento che assume un significato dispregiativo indicando un'arte esagerata e stravagante).

Artista importante il Gentileschi fu molto influenzato dalla personalità di Caravaggio (Caravaggio uno dei più celebri pittori di tutti i tempi, dalla fama universale sia per i suoi drammatici capolavori, sia per eventi tristi: trascorse la sua breve esistenza sempre in fuga, sottraendosi alla pena capitale per avere commesso un omicidio).

Orazio Gentileschi lavorò oltre che in Toscana, anche a Roma, a Fabriano, a Genova, a Parigi e a Londra.

Tra le sue opere ricordiamo:
- Circoncisione in Santa Maria Maggiore a Roma
- San Francesco sorretto da un angelo al Museo del Prado di Madrid
- Davide con la testa di Golia conservato nella Galleria Spada a Roma
- Madonna di casa Rosei (un'opera assolutamente poetica) nella Galleria Nazionale delle Marche.
- Riposo durante la fuga in Egitto nel Museo del Louvre a Parigi
- Giuditta e la schiava con la testa di Oloferne nella Pinacoteca Vaticana nella Città del Vaticano
- Suonatrice di liuto nella National Gallery of Art a Washington
- Ritrovamento di Mosè nel Museo del Prado a Madrid

Orazio Gentileschi muore a Londra intorno all'anno 1639.

tag

location

    Galleria Fotografica

    • Orazio Gentileschi - San Francesco sorretto da un angelo
    • Orazio Gentileschi - Suonatrice di liuto
    • Orazio Gentilesci - Giuditta e la schiava con la testa di Oloferne

    Torna all'elenco

    Rubriche

    Copyright© by Itinerari in Toscana | P.iva 01776560979 | Web www.itinerarintoscana.it | Email staff@itinerarintoscana.it