Attualita
Attualita

Costa Concordia - Riprende il processo a Schettino

17/07/2013

Venerdì 13 gennaio 2012 - ore 21:42
La nave da crociera della compagnia Costa Crociere denominata Costa Concordia, partita da Civitavecchia per una crociera nel Mediterraneo con a bordo 4.229 persone, urta una roccia delle isole delle Scole.
Sul lato sinistro della nave si apre una falla enorme (circa 70 metri).
A seguito dell'incidente muoiono 32 passeggeri.
La nave "fortunatamente" si arena sullo scalino roccioso del bassofondale a nord di Giglio Porto.

A distanza di un anno e mezzo la nave è ancora lì.
A testimonianza della tragedia e a memoria della (presunta) fuga del comandante Francesco Schettino che abbandona la nave (per primo) con altri ufficiali di bordo.

Oggi si riapre a Grosseto il processo per le vittime della Costa Concordia (che si tiene ricordiamo presso il Teatro Moderno di Grosseto, adibito ad aula di tribunale).
Sfileranno più di 400 testimoni e 250 parti civili.
Tra i testimoni dell'accusa figurano anche Domnica Cemortan, la giovane moldava presente sul ponte di comando al fianco di Schettino al momento del naufragio, e Gregorio De Falco, il capo della capitaneria di porto di Livorno che ordinò via radio al capitano Schettino di risalire a bordo della nave che stava affondando "Torni subito a bordo!". 

L'avvocato Domenico Laino, uno dei difensori di Schettino (che si vede imputato di omicidio colposo plurimo, lesioni colpose plurime, abbandono di incapace a bordo e mancate comunicazioni alle autorità), ha annunciato la richiesta di patteggiamento per 3 anni e 5 mesi.

tag

location

    Torna all'elenco

    Leggi anche
    Rubriche

    Copyright© by Itinerari in Toscana | P.iva 01776560979 | Web www.itinerarintoscana.it | Email staff@itinerarintoscana.it